Caravaggio a Paliano - 30 giugno-2 luglio 2006
Caravaggio a Paliano Grande afflusso di pubblico per i tre giorni di esposizione della “Maddalena in estasi” di Caravaggio, che dopo 4 secoli è tornata a Paliano. Il dipinto è stato ammirato da numerosissimi visitatori dal 30 giugno al 2 luglio nella Sala degli Arazzi di Palazzo Colonna.
Il dipinto fu realizzato quattrocento anni fa, proprio in Ciociaria, da Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, per sdebitarsi con la famiglia Colonna che lo aveva protetto e ospitato nel feudo di Paliano dopo che l’artista aveva ucciso un uomo in duello. Da allora la tela è appartenuta per lungo tempo ai Colonna, per poi passare all’attuale proprietario, un collezionista romano.

Caravaggio ha anche un altro legame speciale con la Ciociaria: fu allievo del pittore arpinate Giuseppe Cesari, meglio noto come il Cavalier d'Arpino.

La mostra è stata fortemente voluta dall’assessore alla cultura del Comune di Paliano, Massimiliano Marielli, per ricordare la ricorrenza del soggiorno palianese di Caravaggio.
Per l’occasione  è stato anche presentato il libro di Maurizio Marini “Caravaggio pictor praestantissimus”, dedicato al passaggio dell’artista in Ciociaria.
La ditta cosmetica Oikos Fragrances di Milano ha profumato la sala con l'estratto del Nardostachys jatamansis indiano, lo "spigo di nardo" del Vangelo di Marco e il "nardo puro" menzionato da Giovanni, con cui la Maddalena unse i piedi di Cristo.





Condividi su:

 

Chi è in linea

 144 visitatori online

ARCHIVIO EVENTI STORICO

ARCHIVIO EVENTI dall'anno 2006 a Giugno 2015 i nuovi eventi sono disponibili sul nuovo portale

ARCHIVIO EVENTI:

2015 - 2014-2013-2012-2011-2010-2009-2008-2007-2006

cookieassistant.com