La dolce vita di cani, gatti e…turisti ad Arpino
gatto george 
Nonostante il calo generalizzato dei flussi turistici in Italia, Arpino si conferma città ospitale e sempre di più destinazione turistica grazie alle numerose eccellenze del suo territorio, come il centro storico e l'Acropoli di Civitavecchia. Oggi potrebbe iniziare un nuovo turismo: quello degli animali domestici. Cani e gatti, infatti, sono i benvenuti nella città di Cicerone, naturalmente accompagnati dai loro padroni-turisti. E' proprio di questi giorni la notizia dell'arrivo ad Arpino di George Clooney Iafrate, un bel gatto inglese di 2 anni.
Nonostante il calo generalizzato dei flussi turistici in Italia, Arpino si conferma città ospitale e sempre di più destinazione turistica grazie alle numerose eccellenze del suo territorio, come il centro storico e l'Acropoli di Civitavecchia. La città di Cicerone, infatti, può vantare tante caratteristiche che catturano l'attenzione dei turisti di tutto il mondo e più che mai oggi, che il mondo del turismo è alla ricerca di nuove attrattive ed emozioni autentiche. Come disse Ettore Scola, che lo scelse come set del film "Splendor", Arpino ha l'aspetto tipico di un paese piccolo ma importante. Lo hanno capito gli inglesi che per primi hanno iniziato ad acquistare case nel centro storico e non solo, grazie all'eccellente rapporto qualità-prezzo delle abitazioni, che risultano essere così un ottimo investimento. Sono in aumento i matrimoni di francesi, inglesi, irlandesi e finlandesi, spesso figli di figli di emigranti partiti cento anni fa da Arpino, ma anche frutto di un passaparola che fa di questa località una città importante e che dà valore a chi viene a dire Yes in Ciociaria.
Oggi potrebbe iniziare un nuovo turismo: quello degli animali domestici. Cani e gatti, infatti, sono i benvenuti nella città di Cicerone, naturalmente accompagnati dai loro padroni-turisti. E' proprio di questi giorni la notizia dell'arrivo ad Arpino di George Clooney Iafrate, un bel gatto inglese di 2 anni. I suoi padroni, Graziella Fadda e Umberto Iafrate, dopo 40 anni di lavoro in Inghilterra hanno deciso di tornare in Italia portando con loro l'amato micio, che ha dovuto munirsi di regolare passaporto per animali. I signori Iafrate hanno sborsato circa 6000 euro per non separarsi da quello che è a tutti gli effetti un membro della loro famiglia, che ora potrà godersi tutte le bellezze della città di Cicerone.
Tutti i cani e i gatti che volessero seguire l'esempio di George potranno trovare casa o alloggiare con tutti i comfort anche in hotel, fare innumerevoli passeggiate in piazza, nei parchi e nei boschi e, in caso di necessità, trovare dei veterinari che li cureranno con tanta professionalità e tanto amore.
Per il sindaco della città Fabio Forte e per l'assessore al turismo Pierpaolo Gradogna questo è un ulteriore tassello che va ad incrementare l'offerta turistica di Arpino, quest'anno arricchita da grandi eventi come il concerto di Lucio Dalla e "Arpino città aperta alla musica" oltre ai consolidati Certamen Ciceronianum e Gonfalone, che potrebbe fare un salto di qualità con l'adeguamento dell'accoglienza all'acropoli di Civitavecchia e, valorizzando il progetto Arpinoturismo, una maggiore collaborazione tra pubblico e privati indispensabile per uno sviluppo turistico reale.

Condividi su:

 

Chi è in linea

 59 visitatori online

ARCHIVIO EVENTI STORICO

ARCHIVIO EVENTI dall'anno 2006 a Giugno 2015 i nuovi eventi sono disponibili sul nuovo portale

ARCHIVIO EVENTI:

2015 - 2014-2013-2012-2011-2010-2009-2008-2007-2006

cookieassistant.com