XXXVII Festival della Zampogna - Acquafondata 9-10 agosto 2008
Concerti, documentari e convegni con i più grandi musicisti contemporanei, cultori ed esperti di zampogne, con innovatori e costruttori di zampogne, degustazioni di prodotti tipici, tante sorprese musicali e di artigianato in mostra nel centro di Acquafondata. GUARDA LA SCHEDA

 

         
         
   • GUARDA LE FOTO      

 

Domenica 10 agosto 2008 è stato firmato da decine e decine di zampognari il
1° Manifesto di Acquafondata, sottoscritto dal Sindaco del paese Antonio di Meo,
dai consiglieri regionali Wanda Ciaraldi e Angelo D'Ovidio
e dall'Assessore Provinciale Danilo Campanari.
Tra i numerosi musicisti a sottoscriverlo sono stati
Gianni Perilli, Piero Ricci, Mimmo Epifani e Antonio Petronio.
Tutti hanno raccolto il messaggio di tutela e salvaguardia della zampogna,
in particolare triangolo del Lazio, Abruzzo e Molise. Nonostante il maltempo
non abbia permesso lo svolgimento in piena regola
della manifestazione sabato 9 agosto,
il giorno successivo è andato tutto secondo programma
con l'esibizione di zampogne anche a coppia.

Oltre a zampogne e ciaramelle, protagonista della manifestazione è stata
anche una cornamusa. A mezzogiorno c'è stata l'esibizione del gruppo
i Musicanti del Piccolo Borgo che hanno provato grandi emozioni tornando
dopo 20 anni ad Acquafondata, definendola, al loro arrivo,
"un Santuario della Zampogna". Dopo l'esibizione c'è stato il tradizionale
appuntamento con gli gnocchi di Acquafondata e gli zampognari che hanno
apprezzato anche il cinghiale, uno dei piatti tipici del luogo. Nel pomeriggio
alle 16.00 c'è stato il momento culturale più importante con il seminario,
Il Tesoro del Lazio, "La Zampogna ieri, oggi e domani" e la sottoscrizione del manifesto.
Per l'occasione, i consiglieri regionali Wanda Ciaraldi e Angelo D'Ovidio hanno
annunciato una legge per la salvaguardia delle tradizioni tra cui la  ciaramella e la
zampogna, veri strumenti etnici.

L'Assessore Provinciale Danilo Campanari ha proposto un Festival della zampogna
che coinvolga più comuni, Acquafondata dovrà essere la punta di diamante.

Il programma è proseguito con i musicisti di organetto Volano i Mantici, provenienti
dal territorio di Esperia e diretti dal maestro Antonio Petronio. Il premio Cesare Perilli,
giunto alla sua seconda edizione, è stato consegnato al più giovane suonatore
di zampogne, Giovanni Tomasso, 24 anni, e al maestro Piero Ricci,
uno tra i più virtuosi suonatori di zampogne, che ha apprezzato tantissimo
questo riconoscimento, avendo vissuto di persona tutto ciò che Cesare Perilli
fece per la salvaguardia della zampogna, proiettandola verso il futuro.
Nella serata, gran finale con Mimmo Epifani che ha coinvolto tutti i presenti con la
sua vivacità nel suonare mandola e mandolino. A seguire, gli Archè con Ernest Carracillo,
Antonello Iannotta, Gianni Perilli e Piero Ricci hanno presentato i suoni delle
Mainarde eseguiti in maniera impeccabile e apprezzati da tutti i cultori della buona musica.

A chiudere la manifestazione è stata la jam session  che ha visto l'improvvisazione
degli Archè con Mimmo Epifani, insieme hanno riscaldato una serata del 2008 un po' umida
ma che segna il ritorno della zampogna ad Acquafondata. Il sindaco di Acquafondata
Antonio di Meo ha voluto sottolineare la storicità del Festival di Acquafondata nato
nel 1961 e, per questo, ha chiesto una maggiore collaborazione da parte della
Regione Lazio, impegnandosi in prima persona a calendarizzare in modo definitivo,
già dal prossimo anno, la XXXVIII edizione del Festival della zampogna che,
con molta probabilità, sarà di nuovo protagonista l'ultimo weekend di giugno.

La manifestazione è stata coordinata da Luciano Rea e rientra nel
progetto Yes Ciociaria, una provincia da vivere.

Programma:
Sabato 9 agosto 2008
Ore 16.00

La Zampogna e...l'arte di suonarla
Apertura manifestazione con la banda musicale di Acquafondata

Ore 18.00
Gruppo zampognari del Gargano, Aria Rule diretta dal Prof. Salvatore Villani

Ore 21.00
La Zampogna e...il Festival (videoproiezioni)

Ore 22.00
Gruppo ZPM: melodie popolari eseguite dai maestri zampognari di Acquafondata

Domenica 10 agosto 2008

Ore 10.00
Concerti di virtuosi suonatori di zampogna e ciaramella provenienti da
tutte le regioni italiane

Ore 12.00
Concerto dei Musicanti del Piccolo Borgo: zampogna, piffero, violino,
basso acustico, organetto, tamburelli, mandolino

Ore 12.45
La Zampogna e...i suoi riconoscimenti

Ore 13.00
La Zampogna e... Gnocchi di Acquafondata

Ore 16.00
La Zampogna e il primo manifesto di Acquafondata
Seminario "La Zampogna Ieri, Oggi e Domani"
Al termine del seminario, firma del 1° Manifesto di Acquafondata per la tutela
e salvaguardia degli strumenti etnici come la zampogna e la ciaramella

Ore 18.00
Volano i Mantici (Direttore Antonio Petronio)

Ore 19.30
Consegna del Premio Cesare Perilli conferito al più giovane suonatore di
zampogna e al maestro Piero Ricci

Ore 20.00
La Zampogna e...Fettuccine e Abbacchio di Acquafondata presso i ristoranti locali

Ore 21.00
Concerto finale con Mimmo Epifani
A seguire Concerto degli Archè con Ernest Carracillo, Antonello Iannotta,
Gianni Perilli e Piero Ricci
Durante la giornata Mostra mercato di zampogne e strumenti popolari

Presentano: Luis Mary e Pino Carbone
Coordinamento: Luciano Rea
Di seguito il discorso del sindaco di Acquafondata sulla XXXVII edizione
del Festival delle Zampogne:

"La manifestazione è nata nel lontano 1961, nel comune di Acquafondata,
come "Sagra della Zampogna" per volontà dell'Amministrazione Comunale.

Già prima degli anni '80 capii che era una manifestazione da valorizzare oltre che
importante per lo sviluppo del paese. Mi impegnai, in qualità di presidente della
Pro-loco prima, e successivamente come sindaco, per portare la manifestazione
a livello nazionale. Nell'86 si raggiunse il clou dell'evento quando, divenuto internazionale,
si riuscì a portare ad Acquafondata oltre cinquecento zampognari nazionali e
internazionali provenienti da sei nazioni estere. Il Festival non si è svolto alcuni
anni per mancanza di fondi, riprendendo nel 1999. In quest'ultimo periodo anche
altri comuni hanno capito l'importanza della zampogna e i festival si sono
moltiplicati anno dopo anno.

Sono comunque fiero di poter affermare che Acquafondata è in prima linea
per la salvaguardia e la tutela di questo strumento tradizionale e dei maestri
che lo suonano.

Un sentito ringraziamento a nome dei cittadini e dell'Amministrazione
Comunale va all'Assessore Provinciale Danilo Campanari per aver riconosciuto
ad Acquafondata il merito che consente oggi di organizzare il festival,
con l'auspicio che anche la Regione Lazio possa dare questo riconoscimento per il futuro".

 

Condividi su:

 

Chi è in linea

 78 visitatori online

ARCHIVIO EVENTI STORICO

ARCHIVIO EVENTI dall'anno 2006 a Giugno 2015 i nuovi eventi sono disponibili sul nuovo portale

ARCHIVIO EVENTI:

2015 - 2014-2013-2012-2011-2010-2009-2008-2007-2006

cookieassistant.com