Sagra del Cabernet - Gallinaro 19 agosto 2006
Gallinaro
 La  XIII Sagra del Cabernet di Gallinaro  si svolgerà sabato 19 agosto con lo stesso programma previsto,  una giornata dedicata alla degustazione dell'ottimo vino doc della zona. Per la gioia dei visitatori, durante tutta la manifestazione le cantine del paese rimarranno aperte per gli assaggi musica e tante sorprese di gusto.

Non mancheranno musica, balli, canti e degustazioni delle specialità locali. Alle ore 11 è previsto il convegno "Oltre il doc, bilancio e prospettive della viticoltura ed enologia in Valle di Comino", mentre dalle ore 12,30 sarà possibile degustare i prodotti tipici. Dalle ore 19 alle ore 23 apriranno le 37 cantine del paese con circa 6000 litri di vino a disposizione. Nell'ambito della festa si svolgerà anche la terza edizione del premio "Giovanni Palombo".

Ciociaria doc parteciperà alla sagra con uno stand di prodotti tipici del territorio all’insegna della qualità. Ci saranno degustazioni di vini doc con i sommelier dell’AIS, olio extra vergine, tartufi di Campoli Appenino, mozzarelle di bufala di Amaseno, formaggi per tutti i gusti.

UN PO’ DI STORIA DI GALLINARO

Da Gallinaro, nel centro geografico della valle di Comino, si gode la vista completa di tutta la vallata. Come cita Cicerone "ad poetam", Gallinaro deve il suo nome alla "Silva Gallinaria" e cioè la selva che si trova ad est del centro.Per secoli essa fu possedimento dell'Abbazia di Montecassino, poi dei conti d'Aquino e quindi entrò a far parte del regno di Napoli.
Interessante il centro storico, in cui si nota una lapide in memoria dell'epidemia di peste del 1656 e di un fulmine abbattutosi nella zona nel 1733. Tra le tradizioni religiose molto sentita è quella della festa del santo patrono, S. Gerardo, pellegrino inglese morto qui nel 639 mentre era in viaggio per la Terra Santa, beatificato da papa Gregorio XI e chiamato dai suoi fedeli il "Santo dei miracoli".
Ma è da poco che Gallinaro è divenuta meta di migliaia di fedeli provenienti da tutto il mondo, che ogni giorno affollano questo luogo per venerare la statua miracolosa del Bambin Gesù che vi è custodita. Luogo di pace e di conversione, diviene un rifugio sicuro per le anime in ricerca. Ogni anno nell'ultima domenica del mese di giugno si festeggia la ricorrenza della prima apparizione del Bambin Gesù.

COME SI RAGGIUNGE
In treno: treno Roma-Napoli fermata Cassino, autobus Cotral per Atina fermata loc. Ponte Melfa-bivio per Settefrati, servizio urbano per Gallinaro.
In autostrada: A1 (Milano-Napoli) uscita Cassino, superstrada Cassino-Sora 2° uscita Atina, S.S. 509 per Forca d’Acero uscita Gallinaro.

 

Condividi su:

 

Chi è in linea

 56 visitatori online

ARCHIVIO EVENTI STORICO

ARCHIVIO EVENTI dall'anno 2006 a Giugno 2015 i nuovi eventi sono disponibili sul nuovo portale

ARCHIVIO EVENTI:

2015 - 2014-2013-2012-2011-2010-2009-2008-2007-2006

cookieassistant.com